Sei un professionista? Ufficio open space (senza architetto)

scrivanie-ufficio-per-manager-tecnologico

Sei un professionista? Ufficio open space (senza architetto)

scrivanie-ufficio-per-manager-tecnologico

Come organizzare il tuo studio open space in modo efficiente ed elegante, decidendo di creare uno spazio di lavoro condiviso che agevoli la comunicazione.

 

Se sei un professionista questo articolo è stato scritto apposta per te guardando con attenzione alla tua specificità. Se sei una segretaria incaricata dal proprio datore di lavoro di provvedere all’arredamento di uno spazio open space e desideri portare a termine la missione con il massimo successo, ti consiglio di leggere questo articolo. L’imprenditore, invece, che si volesse occupare della questione in prima persona sarà felice di scoprire come ottenere un risultato di alto livello consultando quest’altro articolo.

 

Non serve un architetto: puoi farlo da solo scegliendo l’arredamento per open space giusto. Ci sono alcune semplici regole da seguire se vuoi valorizzare le tue postazioni di lavoro per l’ufficio ed evitare qualsiasi errore che possa pregiudicare la produttività del tuo studio professionale. Ecco 5 indicazioni per te.

  1. Pannelli divisori e schermi fonoassorbenti contribuiscono ad aumentare il benessere e la vivibilità degli ambienti.
  2. I sistemi di archiviazione, se ben utilizzati, sono la base per una buona organizzazione del lavoro; cosa della quale beneficerà tutta la squadra.
  3. Le pareti divisorie permettono ai tuoi collaboratori di concentrarsi al meglio; ricorda di non creare delle barriere insormontabili perché la separazione influenza la qualità dei rapporti.
  4. Le pareti in vetro isolano dal rumore e allo stesso tempo mantengono attiva la comunicazione non verbale: non sottovalutare mai la potenza di un sorriso durante una giornata difficile.
  5. Mettiti al riparo dai tipici errori che si commettono durante la progettazione di uffici open space. Segui le indicazioni che trovi nell’articolo e inizia a inventare. Ah, lo sai che il progetto per i nostri clienti lo facciamo noi ed è gratis?

Open space: maggior cooperazione e collaborazione

lazienda-ha-optato-per-lopen-space-occhio-a-questo

Chi lo dice che uno studio professionale non si presti all’open space? Qualunque sia la tua attività, la funzionalità di una struttura di questo tipo è indiscussa, soprattutto in un ambiente in cui le idee devono circolare e la collaborazione deve essere alla base del successo della professione. Non tralasciamo poi un aspetto importante per tutti, compresa per la clientela: l’estetica di un open space ben progettato è accattivante e dà l’idea di avere a che fare con una grande squadra.

 

Certo non mancheranno le persone che ti faranno notare che ci sono delle criticità in una scelta di questo tipo, ma il punto non è ignorare le criticità, quanto piuttosto sapere come gestirle per renderle innocue o addirittura punti di forza. La tua conoscenza della professione e la nostra esperienza nell’arredamento degli uffici porteranno a un risultato giovane, elegante e funzionale.

 

Le prime sensazioni che si provano guardando uffici open space moderni sono di apertura, di aria fresca, di movimento, di libertà fisica e mentale. L’ambiente in cui lavoriamo influisce sull’umore e sulla produttività delle risorse umane.

 

Questo tipo di arredamento e di gestione degli spazi aggiunge un tocco a stelle e strisce al tuo studio, infatti l’idea dell’open space nasce proprio negli USA, dove si è sviluppata e affermata come ottima soluzione per risparmiare sui costi, tenere d’occhio tutti i collaboratori con un solo sguardo e aumentare la produttività. Dopo essere nato per motivi prettamente logistici e funzionali, ha sviluppato una propria filosofia dando spazio non solo al lavoro ma anche alla socialità del lavoro.

 

Molti professionisti con ampi studi si sono rivolti a noi per capire come arredare un ufficio open space; gli uffici open space moderni ben strutturati riescono a coniugare funzionalità ed estetica, evitando le possibili criticità di questa scelta.

 

Uno dei vantaggi principali che otterrai sarà creare una squadra di lavoro coesa che contribuirà al consolidamento della qualità dei risultati che assicuri ai tuoi clienti; le buone relazioni incoraggiano la creatività, l’energia e il confronto, oltre a migliorare la capacità di problem solving.

 

La produttività di qualunque realtà professionale è influenzata dalle persone che la portano avanti e, ideare postazioni di lavoro multiple, agevola quel tipo di contatto essenziale per far emergere il meglio dai tuoi collaboratori. Vuoi fare un salto di qualità? Metti le tue risorse umane nelle condizioni di dare il massimo.

 

Inoltre, strutturare le postazioni ufficio come open space, ti permette di giocare con gli spazi ottimizzandoli e trovando il modo di aggiungere una o due postazioni in caso di necessità.

 

Dopo aver messo in luce gli innumerevoli pregi dell’open space, è giusto che tu ti renda conto del fatto che questa scelta comporta anche dei limiti – come tutte del resto – ma che con i giusti accorgimenti potrai superarli con facilità. Linekit ti propone numerose alternative e soprattutto progetta la soluzione migliore su misura per te.

 

Affidati ai nostri esperti e dovrai solo scegliere la soluzione che preferisci per sentirti a tuo agio tra le scrivanie per open space che popoleranno il tuo studio.

 

Pannelli divisori/schermi fonoassorbenti

lazienda-ha-optato-per-lopen-space-occhio-a-questo

Il commento più comune che viene fatto quando si parla di open space, riguarda il rumore e la mancanza di riservatezza. A quanto pare il genere femminile è quello più incline a non apprezzare il fatto di essere visto e ascoltato, eppure c’è una soluzione anche per questo. L’esperienza trentennale di Linekit è proprio ciò di cui hai bisogno per valorizzare i punti di forza di un open space minimizzando le possibili criticità.

 

Innanzitutto guarda la situazione da una prospettiva ampia: in genere chi è molto critico rispetto a una situazione che non ha mai sperimentato teme il cambiamento, più che la situazione in sé. Proverebbe lo stesso disagio se gli si chiedesse di cambiare ufficio. Può capitare di avere questo tipo di reazione, anzi, capita a tutti in modo diverso e in contesti differenti, ma questo non può rappresentare un freno alla tua crescita professionale. Contemporaneamente è importante che tu tenga conto dell’umore comune e faccia in modo che ogni membro della squadra si senta considerato; è proprio parte dei fondamenti di questa filosofia professionale basata sulla socialità e il teamwork.

 

Tenere un occhio sugli altri – che siano colleghi, collaboratori o dipendenti – ci permette di restare aperti al confronto e di valorizzare le risorse che abbiamo a disposizione senza arroccarci sulle nostre posizioni. Allenarsi a condividere lo spazio può essere una grande scuola per chi è abituato a mettere confini molto netti e, allo stesso, tempo può essere una scoperta sorprendente.

 

La socialità dell’uomo non riguarda solo il tempo libero ma anche la sua essenza umana.

 

La sinergia che si sviluppa in un open space è uno dei motivi principali per cui dovresti prendere in seria considerazione questa soluzione per il tuo studio.

 

Per onestà dobbiamo aggiungere che è vero che la paura di cambiare può essere un deterrente, ma è anche vero che parlare al telefono con un cliente mentre il collega seduto accanto a te sta discutendo con il postino, potrebbe non essere il massimo per la concentrazione. Ecco perché è bene utilizzare pannelli divisori o screen per garantire tranquillità e privacy ai tuoi collaboratori. Una volta protetti da sguardi e suoni provenienti dalle altre postazioni, il comfort sarà tutelato tanto quanto la circolazione delle idee e dell’energia.

 

Dividere un ufficio open space utilizzando degli screen, è la soluzione perfetta per fare contento sia chi adora condividere che chi apprezza la privacy. Ogni scrivania sarà un ambiente a sé, e si inserirà in un contesto più ampio.

 

I pannelli fonoassorbenti attutiscono qualunque tipo di suono e annullano del tutto il fastidio che si può provare in ambienti rumorosi: la voce del collega che telefona, il video che parte per sbaglio, il ticchettio delle dita che battono sui tasti. C’è chi è talmente sensibile ai suoni che lavora con le cuffie sempre nelle orecchie: ti immagini quanto sarebbe impegnativo attirare l’attenzione dei tuoi collaboratori, se tutti avessero le cuffiette? Molto meglio risolvere il problema alla fonte.

 

Come dividere un ufficio quindi? Beh, non è cosa semplice da fare se non sei un esperto; garantire privacy e funzionalità, collaborazione e concentrazione sono gli obiettivi primari da raggiungere quando progetti un open space. Hai mai considerato la disposizione ad isola?

 

Sistemi di archiviazione


Non è un segreto che l’ordine fisico e quello mentale vadano a braccetto.

Quando si arreda un ufficio la prima cosa a cui si pensa di solito è la scrivania, poi la libreria, magari l’illuminazione, ma spesso si tralascia, almeno in fase iniziale, il mobile che più di tutti può fare la differenza tra la vita e la morte di uno studio. Esagero? Forse, ma pensa a quanto tempo si perde nella ricerca di pratiche che non si sa dove siano finite, o di documenti archiviati anni prima che però tutto d’un tratto sono di nuovo necessari. Il tempo sprecato incide sull’efficienza del servizio e sulla produttività dell’ufficio, per non parlare dello stress provocato dalla vana ricerca di qualcosa di cui hai bisogno… subito!

 

Pareti divisorie

E se all’improvviso sorge la necessità di creare degli ambienti separati o almeno una stanza isolata dal resto dello studio? Niente paura, puoi farlo in qualsiasi momento con l’aiuto di pareti divisorie mobili. E la cosa straordinaria è che non devi fare un intervento fisso se non ti serve; puoi creare un’area privata per il tempo necessario, per poi tornare all’open space nel momento in cui non ne hai più bisogno. La velocità con cui queste pareti possono essere montate e smontate è impressionante, e se vuoi riutilizzarle per creare un altro ambiente ti basta solo decidere dove metterle.

Pareti divisorie trasparenti

E che ne dici di godere di tutti i vantaggi dell’open space, pur lavorando in un ambiente parcellizzato in varie stanze?

 

Le pareti divisorie trasparenti ti permettono di far filtrare la luce in ogni parte dello studio, garantendo una privacy sonora completa. Una soluzione pratica ed elegante che terrà tutti i tuoi collaboratori in contatto tra loro, pur agevolando una piena concentrazione. Inoltre, non è da sottovalutare la possibilità di sfruttare al massimo l’illuminazione naturale che a volte viene compromessa dalla costruzione di mura interne.

 

❌Cose da evitare

Le scelte che devi assolutamente evitare sono quelle che portano alla creazione di piccoli ambienti chiusi e soffocanti.

 

Considera sempre lo spazio a tua disposizione, il tipo di attività che svolgi e di conseguenza le tue esigenze, poi trova un equilibrio tra pieno e vuoto. Deve esserci tutto ciò che serve ma nulla di più.

 

Svegliarsi al mattino per andare a lavorare in un ambiente confortevole e accogliente è quello che ci auguriamo tutti, ed è la premessa ideale per svolgere la propria attività nel migliore dei modi.

 

Evita quindi tutto ciò che comprometta l’armonia e la produttività del gruppo.

 

Linekit mette la sua esperienza decennale al servizio della progettazione dell’open space dei tuoi desideri e i suoi prodotti di alta qualità a disposizione dei tuoi spazi.

 

Chiamaci subito per sognare insieme ai nostri progettisti e saremo felici di trasformare i tuoi sogni in realtà.

About the author

Related Posts

Mobili per ufficio ergonomici

Mobili per ufficio ergonomici: cosa significa veramente?

Sentiamo spesso parlare di mobili per ufficio ergonomici ma siamo...

Reception avant

Arreda l’ufficio acquistando online: piccoli segreti per grandi risultati!

Acquistare on line l’arredamento per l’ufficio? Ecco i trucchi del...

scrivania per ufficio accessori

Kit per scrivanie per ufficio Swing 5050 con piani scorrevoli

I mobili per ufficio si valutano anche dai particolari e...

Theme Settings