La scrivania come tavolo da pranzo

La scrivania come tavolo da pranzo

logo-happiness

scrivania come tavola da pranzo Quando si parla di pausa pranzo, c’è una (comune) cattiva abitudine che andrebbe eliminata una volta per tutte: non c’è lavoro che tenga… pc e cellulare vanno assolutamente tenuti lontano dalla nostra portata!
Trasformate la vostra scrivania per ufficio in una bella e allegra tavola, con tanto di tovaglietta e tovagliolo.
Così facendo, in questi dieci minuti o quarto d’ora, vi sentirete un po’ più a casa e renderete il pranzo in ufficio una piacevole pausa nella vostra giornata lavorativa.

 

Sempre più spesso, la scelta della pausa pranzo alla scrivania avviene più per una scelta consapevole che per una “costrizione”, soprattutto per una serie di benefici che ne derivano.
Ad esempio: se lavorate lontano da casa, la pausa pranzo in ufficio vi libererà da quelle lunghe ed estenuanti code al bar o alla mensa.
In questo modo, portandoci qualcosa da casa, possiamo godere di ogni singolo minuto a nostra disposizione per mangiare e rilassarci, senza dover guardare continuamente l’orologio per paura di fare tardi.
Pranzando alla nostra scrivania, con un piatto pronto, ci permette inoltre di decidere in autonomia il momento migliore per la nostra pausa pranzo.
A questo si aggiunge la possibilità di evitare quelle condizioni climatiche che spesso non sono proprio un incentivo a trascorrere la pausa pranzo lontano dal nostro ufficio: pioggia e freddo in inverno, ad esempio, ma anche il troppo caldo estivo.
Per non parlare poi del risparmio di denaro. Le tavole calde e i bar, si sa, tendono a guadagnare sul pranzo dei dipendenti delle aziende vicine: a fronte di costi estremamente bassi delle materie prime, realizzano un interessante margine di profitto.

 

Cosa portare in ufficio?

 

Tra i cibi più pratici e versatili, soprattutto nel periodo estivo, troviamo le insalate.
Il segreto per non stancarsi, sta nel variarle tutti i giorni.
Altra soluzione perfetta è la frittata, farcita con i più svariati ingredienti, che può essere benissimo mangiata a temperatura ambiente oppure, se si ha la possibilità, riscaldata al microonde. Lo stesso vale per la pasta.
Assolutamente banditi invece gli snack iper calorici confezionati o del distributore automatico. Preparatevi piuttosto un dolcetto veloce la sera prima a casa. Sarà ottimo sia per concludere in dolcezza il pasto, che per uno spuntino di metà pomeriggio.
Un piccolo accorgimento che vi terrà lontano dalle pericolosissime barrette di cioccolato!

About the author

Related Posts

Theme Settings