Hai un open space? 5 consigli per separare le postazioni di lavoro in modo efficace

pareti divisorie per ufficio

Hai un open space? 5 consigli per separare le postazioni di lavoro in modo efficace

Hai un ambiente di lavoro open space?

I tuoi dipendenti preferirebbero un ambiente privato?

 

Molto rumore e poca privacy: ecco i principali problemi delle soluzioni open space

L’open space spesso è causa di stress e questo può influire sulla produttività.
Il rumore può essere una fonte di disturbo e causa di cali di concentrazione, abbiamo già affrontato l’argomento, ma anche la mancanza di una postazione di lavoro privata può diventare fonte di distrazione e di stress.

Ad esempio, in un ambiente open space la privacy non è proprio considerata, anzi viene tralasciata in favore della community. Tuttavia non a tutte le persone piace essere costantemente in contatto, anche visivo, con gli altri; per evitare questo disagio ecco le soluzioni che ti proponiamo!

Scrivania per ufficio

Opzione 1: come arredare un ufficio open space con pannelli divisori o schermi fonoassorbenti

Se la priorità è esclusivamente creare una postazione di lavoro privata, si possono inserire degli schermi divisori in legno: semplici pannelli che si possono integrare su ogni lato della scrivania per ufficio, anche nel caso di postazioni contrapposte.
Se invece si vuole risolvere anche il problema del rumore, gli schermi fonoassorbenti isolano l’utente sotto gli aspetti di acustica e campo visivo, in modo da avere una postazione che garantisce un alto livello di concentrazione.

 

libreria per ufficio

Opzione 2: uffici open space e sistemi di archiviazione

Alcuni armadi per ufficio sono progettati anche per l’uso in centro-stanza, ad esempio la nostra linea Superflat che permette di separare, del tutto o parzialmente, le postazioni di lavoro le une dalle altre; oltre a questa funzione con un mobile contenitore si ha la possibilità di creare una sezione dedicata all’archiviazione.
Valuta attentamente la quantità e la frequenza con cui tu e i tuoi collaboratori archiviate documenti, perché un armadio da utilizzare anche come divisore di spazi può essere la scelta che fa per te.
Un intervento dello stesso tipo ma meno drastico a impatto è quello di inserire librerie per ufficio o armadi bassi, così la divisione tra le postazioni risulta più leggera, avendo spazi liberi oppure usando un mobile contenitore basso.

 

pareti divisorie ufficio

Opzione 3: l’utilizzo di pareti divisorie per ufficio negli uffici open space

La scelta più funzionale che tu possa fare quando arredi un ufficio open space è quella di utilizzare pareti divisorie ufficio.
Questo sistema di divisione crea vere e proprie pareti, ma con il vantaggio di poterle in qualunque momento ricollocare e adattare in base alle esigenze di layout.
Da domani il tuo staff comprenderà 2 persone in più? Ti basterà riorganizzare gli uffici e smontare/rimontare le pareti nella nuova disposizione, senza altri costi se non quello di manodopera.
Nonostante sia una soluzione più invasiva dei pannelli divisori, lo è molto meno rispetto a una parete in cartongesso o in muratura (infatti con le pareti divisorie elimini totalmente i costi, ad eccezione della spesa iniziale e della manodopera per spostare le pareti).

 

pareti divisorie in vetro

Opzione 4: puntare sul design utilizzando pareti divisorie in vetro in un ufficio open space

Uffici isolati sì, ma senza perdere il valore dell’open space. Con le pareti divisorie in vetro rimane la trasparenza e la comunicazione di un ambiente aperto, ma si aggiunge anche la privacy e l’isolamento acustico, che garantiscono meno stress e più concentrazione.

 

pareti in cartongesso o muratura

Opzione 5: arredare uffici open space con pareti in cartongesso o muratura

Il nostro climax di soluzioni termina con quello più drastico e permanente.
Con la costruzione di pareti in cartongesso o muratura si elimina del tutto l’open space in favore di uffici isolati.
Non ci soffermeremo sui vantaggi di una o dell’altra scelta, ognuna ha pro e contro.
Quello che va sottolineato è l’aspetto permanente di questo tipo di intervento: inserire una parete in muratura comporta notevoli costi indiretti e occulti (materiale, macerie, tempistiche maggiori, manodopera), ammortizzati solo se la parete non andrà modificata mai più. Tuttavia, la maggior parte delle aziende nel tempo subisce cambiamenti di personale, anche notevoli. Una scelta non versatile va ponderata attentamente.

About the author

Related Posts

CERCHI I MOBILI PER STUDIO?

Ecco le cose che devi assolutamente sapere per arredare con...

Scrivania per pc: prova queste e non potrai più farne a meno

Leggi questo post scoprirai la differenza tra acquistare una normale...

Theme Settings