Author Archives: lucchi


 

Che piaccia oppure no lo Smartworking è la modalità che molte grandi aziende private hanno scelto per i loro lavoratori a partire da questo autunno.

 

Un 60% di lavoro sarà svolto da casa (fonte Repubblica.it).


Mentre, assolutamente controcorrente, sul fronte del settore pubblico il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta crede che la ripresa del Paese sarà aiutata dal ritorno in ufficio di tutti i lavoratori.

 

Afferma che è necessario per smaltire il lavoro arretrato, poi, forse per non apparire troppo reazionario, lascerà in Smartworking una quota pari al 15%.


E mentre ai livelli alti si continua a discutere ancora sulla reale necessità del lavoro da remoto e sulla mancanza di accordi con i sindacati, i lavoratori, che non si vogliono far trovare impreparati, acquistano scrivanie e piccole cassettiere per avere anche a casa tutte le comodità dell’ufficio.

 

 

La situazione che abbiamo vissuto in questi ultimi due anni ci ha insegnato a fare di necessità virtù per quanto riguarda tante cose, lavoro compreso.

 

Alle persone interessa risolvere i problemi più che il dibattito politico, soprattutto quando sembra essere lungo e sterile.

 

E le aziende come le nostre devono immedesimarsi nei problemi dei clienti e: “PROGETTARE SOLUZIONI”.
Smartworking o telelavoro il punto è essere efficienti e produttivi senza stravolgere abitudini o gli ambienti dedicati alla famiglia.

 

Lo hanno capito molto bene le donne e gli uomini che si sono adoperati per adattare il nuovo ambiente di lavoro alle proprie necessità.

E’ così è schizzata la domanda di scrivanie professionali per uso domestico.

Un trend davvero impensabile qualche anno fa.

 

Le aziende produttrici di arredo professionale per ufficio che non si sono fatte trovare pronte hanno perso molte vendite.

Forse non si aspettavano un tale aumento delle richieste di arredo per allestire postazioni di lavoro all’interno di case e appartamenti.

 


Il Team marketing di Linekit, come sempre, ha seguito le indicazioni dei propri clienti ed ha captato, prima di tutti, il cambiamento in atto nell’ambito dell’arredo ufficio.

 

Oggi ha già soddisfatto le esigenze di centinaia di lavoratori grazie alla linea di arredi professionali dedicati alla casa chiamata:

SMART WORK OFFICE

Guarda il catalogo digitale!

La scelta vincente è stata coniugare comodità e design per realizzare così scrivanie adatte ad un arredo moderno e a spazi familiari.

 

Inoltre a pensato a tutti i tipi di appartamenti da quelli piccolissimi dove è stato possibile inserire solo un mobile porta computer e una sedia ufficio ergonomica a quelli grandi e spaziosi dove una scrivania di qualità e dal design accattivante come Scrivany ha impreziosito stanze ad uso ufficio o grandi soggiorni in loft moderni.

 

Guarda il video e scopri Scrivany



Anche per l’arredo professionale dedicato alla casa ergonomia, comodità e design rimangono i capi saldi della nostra mission.

Ci siamo impegnati molto per realizzare arredi dal prezzo davvero contenuto, per permettere a tutti di avere qualità dei materiali e un design professionale.

Guarda il video e scopri le ultime scrivanie nate dall’ufficio ricerca e sviluppo di LineKit:
POCKET OFFICE


Qualunque siano le tue esigenze ora sai che c’è una scrivania per ufficio professionale adatta anche al tuo appartamento.

 

Potrai così lavorare ed essere produttivo, organizzato ed efficiente anche lontano dal tuo ufficio.

 

MA ATTENZIONE:
fino a fine anno lo stato attraverso il decreto sostegni ha messo a disposizione soldi per chi investe nell’arredamento ufficio per la casa.
Per maggiori info > leggi questo articolo.

Se stai cercando la giusta scrivania da ufficio per la tua casa, naviga su questo sito.

 

Troverai sicuramente quella adatta alle tue esigenze come l’hanno trovata proprio attraverso la nostra piattaforma di vendita di arredo ufficio online centinaia di lavoratori da quando lo Smartworking è diventata la nuova modalità di lavoro a tutte le latitudini.

 

Ti aspettiamo!

Ps. per te che segui il nostro Blog un regalo di LineKit:

 

La guida che ti spiega:
“Come creare il tuo ufficio in Smartworking con il massimo di benessere e produttività senza rinunciare all’estetica.”

Sfoglia ora la guida digitale!

 

Non dico nulla di nuovo se affermo che il mondo oggi viaggia a grande velocità.

Se solo ci soffermiamo un attimo a riflettere sui cambiamenti avvenuti in pochi anni, soprattutto in ambito digitale ed automazione, non possiamo che pensare “Dove potremo arrivare?”

 

Wow!

 

Sicuramente non si fermerà questo trend di crescita delle nuove tecnologie (trainato anche dagli investimenti sulla sostenibilità) e nessuno può pensare di rimanere ad alti livelli senza saltare su questo treno.

 

Il futuro nei settori produttivi e dei servizi ha in serbo tante sorprese che a volte possono intimorire chi è refrattario ai cambiamenti.

 

Al contrario possono essere di grande motivazione per chi è visionario e riesce a trovare nella tecnologia spunti e idee per il successo della propria impresa.

 

Comunque tutti gli imprenditori e i manager con cui mi confronto ogni giorno hanno ben chiaro l’importanza di agire in tempi brevi nel realizzare i propri progetti, nel ridefinirli o nel cambiare rotta.

 

Tutto può succedere, tutto può essere risolto se si è veloci a pensare e ad agire. 

 

Quello che ormai in molti hanno capito è che la rapidità di esecuzione batte ampiamente i tempi lunghi che ha volte richiede la ricerca della perfezione.

 

Ovviamente una non esclude l’altra ma la velocità non può essere messa in secondo piano quando sono in molti a fare la nostra stessa corsa.

 

AI SOLDI PIACE LA VELOCITA’!

E’una citazione che trovo estremamente veritiera ed attuale.

 



Non è un segreto che le aziende più ricercate sono quelle che assicurano forniture di prodotti e servizi in tempi rapidi.

 

Una grande azienda come Amazon ha fatto della consegna gratuita in pochi giorni un suo cavallo di battaglia.


Spesso consegna prima della data stabilita in fase di conclusione dell’acquisto e questo viene percepito dal cliente con grande piacevolezza.

 

Inoltre ha previsto un abbonamento per i clienti che desiderano ricevere i propri acquisti in un giorno.

Tanto di cappello al servizio offerto da questo big dell’e.commerce che si avvale sicuramente di professionalità ad alti livelli.

La velocità ha cambiato alcune nostre abitudini e ci ha semplificato la vita non possiamo negarlo.



Non ci rimane che prendere tutto il positivo che sicuramente la velocità ci dà, per migliorare le nostre vite in ambito lavorativo. 

 
In questo scenario Linekit non è rimasta a guardare.

Abbiamo scelto di essere una protagonista attiva e di partecipare a questo cambiamento.

I nostri clienti lo sanno bene.

 

Da specialisti nella produzione di arredo per ufficio abbiamo fatto nostra l’esigenza di tanti imprenditori e liberi professionisti che per vari motivi come: spostamento di sede, nuove assunzioni, ampliamenti ma a volte anche riduzioni di spazi, hanno avuto bisogno di forniture di arredo per ufficio in tempi rapidi.

Visto che i
l solo modo per essere molto veloci nelle consegne è quello di avere materiale finito pronto per la consegna da anni abbiamo
un magazzino con 50.000 colli di mobili per ufficio.

 

Abbiamo capito l’importanza della velocità nella consegna ancor prima che i grandi colossi delle vendite online nascessero.

 

E’ sicuramente un investimento notevole per un produttore come Linekit che ha deciso di dare questo servizio ai suoi clienti, ma è stato, e lo è tuttora, anche un nostro grande punto di forza.

 

Per questo abbiamo realizzato un progetto specifico per garantire l’arredo per ufficio in pronta consegna.

Scopri il servizio

 

In questo breve video ti presento IL MAGAZZINO LINEKIT:

 

Se hai necessità di ricevere i mobili per ufficio in pochi giorni, contatta il nostro ufficio commerciale Tel. 0549 901930 e.mail sales@linekit.com.
La nostra velocità ti sorprenderà.

 

Stai cercando l’arredo ufficio di qualità che dura nel tempo?

 

Continua a leggere e capirai il perché è interessante la foto che hai appena visto di quel signore che lavora alla scrivania.

 

Oggi parliamo di design e qualità, due caratteristiche che deve avere una scrivania per ufficio.

Il vero design non è una moda che passa da una stagione all’altra.

 

Una scrivania che nasce da un progetto serio e utilizza materiali di qualità resiste all’usura del tempo ed ai mutamenti estetici.

 

LineKit

 

Oggi ti presento il caso della nostra scrivania Logos.

26 ANNI E NON SENTIRLI… LE SCRIVANIE PIU’ LONGEVE AL MONDO

 

Le testimonianze dei clienti sono la miglior pubblicità per ogni produttore.

Infatti chi meglio di un cliente che ha acquistato arredo professionale, come una scrivania per ufficio, è in grado di dare un giudizio più o meno positivo in merito alla funzionalità ed alla durata dei materiali.

 

L’esempio che vi riporto qui (la scrivania è del mio dentista che vedi in foto) dimostra come un arredo professionale di qualità e di design non perde mai il suo valore.

Perché un bell’oggetto rimane sempre un bell’oggetto.

 

Possiamo dire, con un po’ di invidia😉, che invecchia senza perdere il suo appeal, anzi, spesso acquista il fascino del tempo.

Comunque torniamo al mio dentista il Dott. Paolo Tani di Rimini ed alla sua scrivania LineKit.

 

L’altra settimana sono andato nel suo studio (in realtà ci vado ormai da 30 anni) ed ho notato con piacere che utilizza ancora, quando non è impegnato con la bocca di qualche paziente, una scrivania per ufficio Logos in finitura noce acquistata nel 1995.

 

Davvero in ottime condizioni, testimonial perfetta per la qualità dei materiali che utilizziamo.

 

La scrivania per ufficio Logos, non la produciamo più da diversi anni ma devo dire che, a parte il fatto che sembra essere stata appena montata, il design è ancora attuale ed è “un oggetto” che da lustro all’ambulatorio di un professionista affermato, apprezzato e conosciuto come il Dott. Paolo Tani.

 

Dalla foto puoi capire che la scrivania è stata davvero utilizzata in tutti questi anni ed è ancora così grazie alla qualità di un intero processo produttivo.

 

Qualità che forse oggi qualcuno non è più abituato a considerare ma rimane un fattore determinante per considerare l’acquisto di arredo professionale un vero investimento.

 

Oggi chi ha capito l’importanza di acquistare prodotti funzionali, ergonomici e resistenti nel tempo si deve affidare a un produttore specialista, solo così avrà la sicurezza di acquistare il meglio disponibile sul mercato.

 

Se hai il timore di spendere i tuoi soldi in un prodotto che non li vale affidati a chi come noi progetta e produce arredi professionali per ufficio da ormai 30 anni. 

 

Non si diventa specialisti in poco tempo e non ci si improvvisa produttori di arredo professionale, e con la parola professionale intendo che deve soddisfare requisiti di funzionalità, comfort e rispettare i parametri dettati dalle leggi sulla sicurezza sul luogo di lavoro.

 

Se sei interessato alle statistiche, sappi che un buon arredo per ufficio (ovviamente professionale) viene cambiato dopo circa 8-10 anni e spesso non per motivi di usura.

 

Certamente non parlo di scrivanie per ufficio economiche provenienti da mercatoni vari.

Spesso il bisogno di rinnovare l’ufficio risponde a un desiderio/necessità di un ufficio più moderno oltre che più tecnologico.

Un trend che negli ultimi anni è in aumento, ad esempio, riguarda il restyling dell’ufficio e la sostituzione di una scrivania tradizionale con una scrivania regolabile in altezza elettricamente.

La questione del maggior confort, in fase di ricerca dei prodotti, riguarda oramai il 100% degli acquisti.

 

Perciò considero il caso del mio dentista che lavora da 26 anni utilizzando la stessa scrivania LineKit da Guinness dei primati.

 

In un presente in cui molte aziende puntano sulla rapida obsolescenza dei prodotti, unico modo per tenere in piedi un mercato iperproduttivo, sono orgoglioso di sapere che una nostra scrivania assolve ancora perfettamente il suo dovere dopo 26 anni.

Ho già messo le mani avanti con il mio dentista per il momento in cui vorrà sostituirla.

Ma non credo avverrà tanto presto, è ancora SUPER SODDISFATTO>.😊

 

Sei un imprenditore o un libero professionista e giustamente sei attento ai costi.

Il consiglio di oggi è:

circondati di arredi di qualità: professionali e funzionali.

Ti garantisco che sarai felice di averlo fatto!

 

Lavori da casa e pensi sia giunto il momento di organizzare un posto di lavoro ergonomico?

 

Non è forse ora di  abbandonare la postazione di “fortuna” nella quale hai lavorato per mesi?

 

Sicuramente non hai lo stesso spazio a disposizione che avevi in azienda, ma le ore che devi lavorare sono le stesse.

 

Devi trovare la giusta soluzione.

 

Devi sapere che ci sono arredi progettati specificatamente per chi lavora in Smartworking.

 

La buona notizia è che, oggi, hai un’occasione unica per farti finanziare l’operazione dalla tua azienda.

 

 

Seguimi e ti spiego come.

 

Attenzione però: il tempo è limitato in quanto è un bonus statale con scadenza.

 

Devi sapere che tra gli emendamenti dei decreti sostegni recentemente approvati dal parlamento c’è la proroga per il 2021 dell’aumento a 516,46 euro destinati ai “fringe benefits”, strumenti di welfare aziendale che permettono ai datori di lavoro di concedere ai dipendenti del denaro da spendere ai propri dipendenti.

 

Il bonus permette di acquistare l’arredo per ufficio per casa.

 

Certo il valore a disposizione non permetterà spese folli ma può essere sufficiente per acquistare una scrivania specifica per lavorare da casa ed una sedia ergonomica.

 

Parlo naturalmente di prodotti professionali e non “roba” proveniente da mercatoni vari.

 

 

Bene! non ti resta che prendere appuntamento con il tuo capo e prospettagli la cosa.

 

Spiegagli tutti i vantaggi per convincerlo:

 

Più produttività per te e per l’azienda

Più motivazione come dipendente che viene incentivato a dare ancora di più

 

Non perdere tempo perché il bonus vale per tutto l’anno 2021 e come sai la prima risposta che ti darà il tuo capo è che ci deve pensare.

 

Naturalmente tu lo conosci bene e sai come convincerlo.

 

Mi raccomando vai preparato all’incontro.

 

E’ molto probabile che il tuo capo non sia al corrente di come funziona  il bonus del decreto sostegni.

 

In questo articolo del Sole 24 Ore  trovi tutte le info.

 

 

 

Se intanto  vuoi documentarti sulle possibili soluzioni ed arrivare con una proposta precisa, sfoglia il catalogo digitale dei nostri prodotti progettati per chi, come te, lavora da casa.

Scarica la Brochure!

 

Non so se sei un imprenditore entusiasta del telelavoro o lo hai subito.

 

Comunque sia è probabile che non hai ancora chiaro se lo Smartworking sia un vantaggio o uno svantaggio per la tua azienda.

 

La risposta è complessa perché,  in realtà,  vanno considerati diversi fattori.

 

Dipende dal tipo di lavoro, da quanto è alta la motivazione e la soddisfazione, da come è la casa, dai componenti e dalle abitudini della famiglia, infine come il dipendente è organizzato.

 

 

C’è oggi una bella novità per tutte le imprese che hanno dipendenti che lavorano da casa.

 

Grazie al Decreto sostegni 2021 puoi cogliere l’occasione per fare un bel regalo ai tuoi migliori collaboratori.

 

Sai bene che è un bel segnale riconoscere i risultati del team.

 

Spesso premiare i collaboratori nel momento giusto è più un investimento che un costo.

 

Veniamo quindi al bonus.

 

La buona notizia è che, oggi, hai un’occasione per fare un regalo godendo di sgravi fiscali.

 

Ecco come.

 

Attenzione il bonus è a scadenza.

 

Devi sapere che tra gli emendamenti dei decreti sostegni recentemente approvati dal parlamento c’è la proroga per il 2021 dell’aumento a 516,46 euro destinati ai “fringe benefits”, strumenti di welfare aziendale che permettono ai datori di lavoro di concedere ai dipendenti del denaro da spendere ai propri dipendenti.

 

Il bonus è anche per l’acquisto dell’arredo per ufficio.

 

 

Il valore disponibile può consentire l’acquisto di una buona postazione di lavoro da casa composta da scrivania per computer e sedia per ufficio ergonomica.

 

Prodotti professionali e non arredo per ufficio proveniente da mercatoni vari.

 

Bene puoi studiare come “impacchettare” il regalo per poter ottenere il massimo del risultato.

 

Avviso: non perdere tempo il bonus, salvo proroghe, scade a fine anno.

 

In questo articolo di repubblica trovi tutte le info sul decreto.

 

Se intanto  vuoi documentarti sulle possibili soluzioni ed arrivare con una proposta precisa.

 

 

Sfoglia il catalogo dei nostri prodotti progettati per chi, come te e i tuoi dipendenti, lavorano da casa:

Scarica la Brochure digitale!

Home office si o Home Office no?

Lavoro da casa o torno in ufficio?

Arredo un ufficio in casa?

Dove posso posizionare una piccola scrivania magari su ruote?


Tutte domande molto attuali per tanti lavoratori.

 

Homeworking, smartworking, ritorno in azienda flessibile, ecco gli scenari possibili per le aziende che hanno colto l’importanza di definire un’idea di lavoro più sostenibile.

La possibilità, data da molte grandi aziende, di poter rimanere a lavorare da casa anche terminato il periodo di emergenza legato alla Pandemia, a differenza di quanto molti immaginavano, non è stata accolta con un plebiscito.

 

A quanto pare, lavorare da casa attivando così una modalità di Homeworking, non piace a molti, o comunque non a tutti.



Rimanere chiusi tra le quattro mura del proprio appartamento limitando le relazioni umane e dovendo condividere piccoli spazi con il coniuge ha rappresentato per molti lavoratori una vera forzatura.

 

Invece di agevolare le persone le ha obbligate in situazioni non idonee e in ambienti privi del comfort di arredi professionali per lavorare in modo produttivo.


Detto ciò molte aziende e anche molte persone, al contrario, sono soddisfatte e vorrebbero mantenere una modalità di lavoro più flessibile.

 

Le motivazioni più comprensibili arrivano dai pendolari che hanno lavorato da casa senza vivere quotidianamente lo stress degli spostamenti, dei mezzi di trasporto affollati e del traffico.

 

Molti hanno dichiarato di essere più produttivi lavorando sulla scrivania di casa perché non interrotti dai colleghi o disturbati da un ambiente rumoroso.


Lavorando da anni a stretto contatto con il mondo dell’ufficio, abbiamo potuto appurare che non esiste il luogo ideale in cui lavorare, ma tante situazioni ottimali a seconda delle esigenze peculiari di ogni persona e dei differenti contesti in cui tali persone vivono.

 

Spesso mi chiedono se ritengo più funzionale lavorare da casa o in azienda.

 

Semplificando la risposta a questo quesito, per alcuni aspetti complesso in quanto entrano in gioco diverse variabili, ritengo che la soluzione migliore sia quella che non forzi le persone in una direzione piuttosto che in un’altra; la libertà di scegliere il luogo in cui lavorare, a detta di molti, è la strategia che ogni azienda, soprattutto quelle di grandi dimensioni, dovrebbe adottare.

 


Per cui flessibilità è la parola chiave in un mondo del lavoro in continua evoluzione che cerca di raggiungere livelli più alti di produttività abbassando i costi ma che sa investire mostrandosi sensibile alle esigenze delle persone.

 

Per molte realtà il cambiamento è iniziato prima dell’emergenza sanitaria, altre hanno colto l’occasione per trasformare un divieto in un’occasione di crescita.

 

Un’azienda che permette ai suoi dipendenti di recarsi in ufficio solo quando lo ritengono necessario, e la necessità potrebbe essere non un impegno di lavoro ma il contatto umano, è un’azienda che ridefinisce l’idea di lavoro e di conseguenza ridisegna gli spazi fruibili dai dipendenti.

 

Le aziende che cavalcano l’onda del cambiamento perché immaginano un futuro migliore, investono sulle persone e riorganizzano il modo di lavorare.

 

Chi ha intrapreso con coraggio questa strada ha già apportato importanti cambiamenti.

Oggi posso entrare in un’azienda in cui nessuno ha il suo ufficio, ma tutti condividono degli spazi comuni: flessibilità di pensiero, ripensare le gerarchie, grande rivoluzione della visione lavoro.

 

In queste aziende lo spazio è al servizio del pensiero.

 

Gli ambienti sono ampi, luminosi e le pareti trasparenti, il comfort e il benessere del lavoratore sono in primo piano.

Sparisce la scrivania come simbolo di potere e fa la sua comparsa una scrivania che non divide ma unisce le persone, in un’apparente assenza di gerarchie, per facilitare le relazioni, aprirsi al confronto e alla collaborazione.

 

In questi contesti l’arredo ufficio professionale ha un importante compito: creare un futuro migliore per uno sviluppo sostenibile.

 

Ci sono molte aziende che hanno investito in arredo più confortevole, ad esempio acquistando le scrivanie regolabili in altezza elettricamente per tutti i dipendenti per permettere di lavorare parte della giornata in piedi perché chiunque dà il meglio quando è nelle condizioni per farlo.


Vedi i vantaggi di lavorare parte della giornata in piedi.

 


Se le aziende investono per migliorare i propri spazi e l’organizzazione del lavoro perché vogliono essere le creatrici di un futuro migliore, non dovrebbero dimenticarsi di contribuire a creare postazioni efficienti anche per coloro che lavorano da casa parte della settimana.

 

Un lavoratore efficiente è più produttivo, inoltre lo Smart Working permetterà alle aziende un notevole risparmio e a un possibile ridimensionamento degli immobili.

 

Sono già molte le aziende che contribuiscono parzialmente o totalmente all’acquisto di arredo homeworking per i loro dipendenti.

Sottolineo il fatto che questo è il momento giusto per le aziende di agevolare i collaboratori che lavorano da casa.

 

Infatti il Governo con un recente aggiornamento del DECRETO INCENTIVI non solo ha rinnovato il bonus fiscale ma addirittura ne ha raddoppiato il valore.

Mi sento di dire a imprenditori, manager e liberi professionisti:
una cosa è sicura…una postazione di lavoro ergonomica rende tutti più produttivi ovunque sia il posto in cui si preferisca lavorare.


Noi di LineKit progettiamo e produciamo arredi per ufficio dal 1.993.
In questa fase di cambiamento abbiamo intuito ascoltando i nostri clienti che dovevamo dedicare tempo ed energie nell’offrire soluzioni di arredo per l’ufficio in casa.

 

Sono nate quindi scrivanie fisse o su ruote, scrivanie regolabili in altezza elettricamente, cassettiere, armadi, sedie ergonomiche specifiche per chi ha deciso di trasferire l’uffici o a casa e lo vuole fare bene soddisfacendo i tre punti FOCUS:
-DESIGN
-BENESSERE
-PRODUTTIVITA’

 

Puoi vedere nel dettaglio i nostri prodotti di arredi per Smartworking sfoglia il nostro catalogo digitale:
SFOGLIA IL CTALOGO

 

Se vuoi qualche consiglio per come crearti un ufficio in casa, leggi la nostra guida:
Come arredare il tuo ufficio in Smartworking:
SFOGLIA LA GUIDA

 

Sei un avvocato e stai per acquistare i nuovi mobili per il tuo studio?

 

Questa breve guida, con i consigli e i suggerimenti di chi da 30 anni progetta arredi professionali per gli uffici di tutta Italia, ti sarà davvero utile se sei un professionista affermato che vuole rinnovare lo studio senza delegare ogni decisione ad un architetto ma anche se sei un avvocato ad inizio carriera che non ha ancora il portafoglio pieno.

 

Lo studio è il tuo quartier generale e dover acquistare arredo professionale, che devi considerare come uno strumento importante per la tua produttività e quella del tuo staff, non è sempre semplice o comunque una scelta immune da errori.

 

Arredare lo studio non è il tuo mestiere e se l’idea di farlo ti genera un certo stress è comprensibile, ma non temere con noi non puoi sbagliare.

 

Il tuo contributo sarà importante ma vedrai che si tratterà solo di dedicare un po’ di tempo al progetto ma senza il timore di commettere errori perché avrai noi al tuo fianco.

 

Il nostro contributo, quello che possiamo fare come specialisti di arredo per studio professionale sembra poco ma non lo è.

 

La soluzione giusta per te ad un giusto prezzo senza problemi e senza stress.

 

Noi siamo specialisti e nella nostra lunga carriera di arredatori di uffici abbiamo fornito i mobili a centinaia di studi legali.

 

Per questo abbiamo acquisito molta esperienza in questa tipologia di arredo.

 

Sappiamo quali sono le esigenze che contraddistinguono la vostra routine e i problemi che affrontate tutti i giorni.

 

Scegliere e poi collaborare con un fornitore specializzato nell’arredo per studi ti garantirà un risultato davvero soddisfacente.

 

Cosa c’è di meglio che ottenere un luogo di lavoro con un perfetto equilibrio tra estetica e funzionalità?

 

In questa guida prendiamo in considerazione studi in cui lavorano mediamente dalle 3 alle 10 persone, anche se, in realtà, i consigli sono validi anche per strutture con più persone (avvocati, praticanti ed assistenti).

 

AVVISO: per non farti perdere tempo con la lettura di questa guida, vorrei chiarire una cosa:

il nostro target è composto da professionisti a cui piacciono arredi per studio moderni e di tendenza.

 

Se il tuo gusto è classico, non siamo il fornitore giusto per te.

 

Se la tua idea è quella di uno studio legale “OLD STYLE”, arredato con mobili d’antiquariato, noi non ti possiamo aiutare.

 

I tempi sono cambiati e lo stile moderno ha preso il sopravvento anche nelle professioni più classiche come la tua.

 

Comunque i gusti sono gusti e, per fortuna, non amiamo tutti le stesse cose.

 

Noi abbiamo optato da sempre per un arredo ufficio dal design moderno.

 

Certo, hai diverse stanze da arredare ed anche se lo stile che ti consigliamo è moderno, non basta per realizzare un buon lavoro.

 

Quello che dovrai trasmettere, anche con l’aiuto dello stile, delle forme e delle finiture, è eleganza ed autorevolezza.

E chi meglio di un avvocato sa che l’abito fa il monaco?

Ci sono numerosi studi scientifici che hanno dimostrato l’importanza della prima impressione.

 

I primi due minuti in un incontro condizionano i pensieri ed il giudizio di chi abbiamo di fronte e non solo,  cerchiamo nei momenti successivi di trovare tutte le conferme possibili alla percezione che abbiamo avuto nei primi minuti.

 

Se tutto ciò è vero e non abbiamo motivo di dubitarne, pensa a quanto è importante presentarsi bene fin da subito, specialmente per un avvocato che deve trasmettere carisma, sicurezza e professionalità.

 

Mentre per gli uffici dei praticantidella segretaria e della receptionist scegli un arredo dal design sobrio e funzionale.

 

In queste aree operative, oltre all’estetica, dobbiamo pensare al benessere ed alla produttività delle persone.

 

Creare un Team felice di lavorare con te è un’ottima cosa, per questo non fare l’errore di sottovalutare i loro bisogni; postazioni ergonomiche e ben progettate sono un ottimo investimento.

 

Vediamo i vari uffici di uno STUDIO LEGALE:

 

– IL TUO UFFICIO (del capo)

– IL TAVOLO RIUNIONI

– LA RECEPTION

– L’UFFICIO OPERATIVO

– L’UFFICIO DEL PRATICANTE

– LE SEDIE PER UFFICO ERGONOMICHE

– L’ARCHIVIAZIONE

 

 

IL TUO UFFICIO

 

A parte il lavoro svolto in tribunale o presso alcuni clienti importanti, l’80% del tempo lo trascorri sicuramente tra il tuo ufficio e la sala riunioni.

 

Una scrivania moderna con un affascinante mix: top in legno e struttura portante in metallo.

Dimensioni consigliati del tavolo cm 200/180 x profondità cm 90.

Per completare il posto di lavoro puoi pensare ad una extension laterale oltre che a una comodissima cassettiera.

Per mettere in mostra i tuoi libri e i testi di valore, puoi optare per una vetrina, una libreria o ancor meglio una boiserie a muro, ma solo se sei ordinato.

In caso contrario meglio il classico armadio con ante battenti in legno.

 

La finitura?

Certo in passato un avvocato doveva avere una scrivania scura in legno noce o mogano.

 

Oggi direi che questa “moda” è passata e anche la finitura chiara è apprezzata dai più.

La scrivania con il top in vetro é la scelta di chi ama eleganza e raffinatezza, fa colpo su tutti, mentre se vuoi stupire ed essere davvero trendy scegli uno stile contemporaneo TOTAL WHITE.

 

 

IL TAVOLO RIUNIONI

Si trova nella stanza dei bottoni, il luogo in cui si ricevono le persone importanti.

E’ qui che si firmano i contratti e si prendono gli impegni formali.

 

Non possiamo certamente pensare di arredare la stanza più importante con mobili provenienti dalla grande distribuzione.

 

Ecco gli arredi essenziali dai quali partire per arredare questo ambiente:

un tavolo di design, le dimensioni le devi scegliere in base alla dimensione della stanza ed al numero massimo di persone con le quali fai solitamente le riunioni;

sedie fisse/poltroncine abbinate perfettamente allo stile del tavolo ma anche confortevoli per tutti gli ospiti.

un armadio basso (altezza 86 larghezza 180), ideale per funzionare come base di appoggio per uno schermo o altri oggetti che possono esserti utili nelle riunioni. Può essere anche la base d’appoggio per qualche prezioso oggetto d’arte contemporanea.

 

reception-avant

LA RECEPTION

Sono sicuro che sei consapevole di quanto sia importante la prima impressione in ogni tipo di relazione, per lo meno per le fasi iniziali.

La reception rientra proprio nella categoria la prima impressione è quella che conta.

L’area accoglienza è molto importante e deve contraddistinguersi grazie a un bel bancone di design.

 

MA ATTENZIONE!

 

Non dimenticare che è una postazione di lavoro quindi scegli anche un arredo ergonomico e funzionale per i tuoi collaboratori.

L’occhio vuole la sua parte ma anche il comfort non deve essere trascurato.

Molti professionisti hanno una segretaria di un’importanza che possiamo definire “STRATEGICA” è giusto crearle una postazione efficiente e comoda.

 

 

L’UFFICIO OPERATIVO

Uno spazio di lavoro moderno, di solito, si compone di scrivania, allungo laterale e cassettiera.

 

Il numero di postazioni operative che dovrai installare ne determinerà la tipologia.

Potrai scegliere tra scrivanie singolecondivise e contrapposte, postazioni che tecnicamente chiamiamo Bench.

 

Nel caso in cui la tua scelta ricada sulle scrivanie condivise, ti consiglio l’inserimento di pannelli divisori, meglio ancora se rivestiti di materiale fonoassorbente.

La butto lì… perché credo molto in questo nuovo tipo di scrivania. Se sei veramente interessato al benessere dei tuoi collaboratori valuta anche le scrivanie regolabili in altezza elettricamente.

La spesa lievita, certo, ma aumenta anche la qualità del lavoro.

Dipendenti, clienti e colleghi ti guarderebbero con ammirazione per la tua lungimirante scelta.

 

gianowood-direzionale

L’UFFICIO DEL PRATICANTE

Può essere considerata una postazione di lavoro operativa come quella della segretaria, oppure puoi, se vuoi migliorare l’autorevolezza del collaboratore, optare per una scrivania semi-direzionale.

 

Ci sono arredi belli e di DESIGN a buon prezzo.

 

 

LE SEDIE PER UFFICIO ERGONOMICHE

 

La sedia da ufficio è un elemento fondamentale per il tuo ufficio SMART, specialmente se sei  attento al comfort ed investi ogni giorno sulla tua salute.

 

Su questo prodotto non si scherza e non è a questo punto della lista che devi pensare di risparmiare.

Online trovi tante offerte ma attenzione che molte sono “cinesate” dalle quali stare molto lontani.

 

Tu ed i tuoi collaboratori dovete stare seduti a lungo (sai quanto la vita sedentaria logora la salute di tutti…) è quindi fondamentale acquistare una sedia professionale di qualità.

 

Ecco le caratteristiche per UNA SEDIA UFFICIO ERGONOMICA.

 

La seduta per ufficio ergonomica è flessibile, ha quindi diverse parti regolabili per adattarsi alle caratteristiche fisiche dell’utilizzatore:

l’altezza del sedile e dello schienale, l’angolo dello schienale, la posizione dei braccioli (più o meno arretrata rispetto alla scrivania).

 

Inoltre ha un supporto lombare importantissimo, serve a favorire l’allineamento della zona lombare, mentre i braccioli hanno il compito di sostenere le braccia riducendo il lavoro delle spalle, consigliati quelli regolabili.

Infine una sedia ergonomica è dotata di un meccanismo di oscillazione sincronizzato, permette con fluidità e naturalezza di far oscillare contemporaneamente schienale e sedile, per un incredibile comfort e un piacevole relax durante le ore di lavoro.

 

armadio per ufficio

 

L’ARCHIVIAZIONE

Armadi pet ufficio dalla linea leggera ma robusti e di qualità, per velocizzare al massimo il disbrigo di qualsiasi pratica e per recuperare facilmente documenti.

 

INSOMMA l’obiettivo è avere tutto a portata di mano, specialmente quello che si utilizza frequentemente.

 

Solitamente un ufficio ha 3 tipologie di archiviazione: INDIVIDUALE, SALTUARIA, STORICA.

 

Per archiviazione individuale si intende l’arredo in cui inserisci documenti di uso frequente, le pratiche correnti quindi quelle di clienti che segui nel presente.

 

Per questo tipo di archiviazione consigliamo cassettiere, armadi e librerie, l’importante è che il tutto sia molto vicino al posto di lavoro.

 

Per l’archiviazione saltuaria, tutte le pratiche aperte che stai seguendo ed il materiale cartaceo che utilizzi settimanalmente o mensilmente, per questa archiviazione sono ideali armadi alti con ante in legno.

 

Solidi e resistenti nel tempo.

 

Gli arredi per l’archiviazione storica possono essere posizionati anche lontano dall’ufficio in uso, l’importante è che, visto il tuo lavoro, le pratiche siano in un posto sicuro e facilmente rintracciabili in caso di bisogno, armadi alti con ante legno sono sicuramente adatti, oppure in metallo (più economico) se la stanza non è frequentata da clienti o ospiti.

 

Visto la delicatezza dei documenti e i problemi di privacy, gli armadi devono essere dotati di serratura.

 

In sintesi, lo scopo di questa breve guida è quello di darti utili spunti di riflessione per farti procedere con un buon acquisto.

 

Poco importa se l’acquisto per l’arredo per lo studio lo farai online o direttamente nel punto vendita.

 

L’importante, come in tutti i progetti importanti,  è porsi e porre le giuste domande.

 

Le giuste domande stimolano le giuste risposte che sono, nella maggior parte dei casi, le soluzioni ai diversi problemi.

 

Se vuoi essere contattato senza impegno da un nostro arredatore, compila il form e richiedi una consulenza gratuita.


Molte aziende sono alle prese con le problematiche e i dubbi sulla riorganizzazione del lavoro dopo un lungo periodo di assenza dei propri dipendenti dai loro uffici.  

– Come saranno arredati i nuovi uffici?
– Non avremo più la nostra postazione di lavoro fissa?
– Dovremmo pensare di acquistare tutti una scrivania per ufficio da inserire in casa?
– Le aziende parteciperanno alle spese che i dipendenti avranno lavorando in Smartworking?

 

Oggi non abbiamo ancora delle risposte sicure.
Dipenderà ancora da diversi fattori.

Oggi vediamo il caso di un’azienda molto grande e molto importante: l’Americana APPLE.

 

Il complesso sistema della gestione del personale riflette la complessità in cui viviamo; la spinta dei lavoratori per una vita più flessibile da costruire in base alla propria idea di benessere psicofisico da una parte, la necessità di ogni azienda di migliorare la produttività dall’altra.  

 

Due forze, non così delineate e coese come si potrebbe pensare, alla perpetua ricerca di un equilibrio che non scontenti nessuno.

 

Il dualismo ritorno in ufficio o Smartworking ha coinvolto anche le grandi aziende d’oltreoceano.

 

 

Apple è intenzionata a riportare i suoi dipendenti in ufficio tre giorni alla settimana, ma si dovrà scontrare con coloro che non vogliono tornare indietro, e sono determinati a superare il sistema di lavoro pre pandemia battendosi a suon di lettere per chiedere la libertà totale sui rientro o meno in azienda.

 

A proposito leggi l’articolo del SOLE 24 ore.

 

Certo è che questo è un momento cruciale per disegnare il futuro del lavoro in ufficio o a casa.
E se da una parte è vero che lo scambio di idee, la collaborazione e il confronto si attivano più facilmente quando si lavora a fianco a fianco in presenza, è altrettanto vero che avere a disposizione un ambiente confortevole e una certa flessibilità sono due aspetti determinanti per raggiungere un equilibrio perfetto tra la propria vita e il lavoro. 

 

Ed è questo equilibrio uno degli ingredienti indispensabili per una vita sana e felice. 

Non possiamo metterci le mani davanti agli occhi e fingere di non vedere che il fattore  umano è l’elemento che fa la differenza sempre e comunque; automazione e  realtà virtuale non hanno reso meno importante il contributo degli uomini e delle  donne che ogni giorno si dedicano con professionalità al proprio lavoro.


Per questo non è pensabile immaginare un futuro privo delle  tecnologie e dei mobili per ufficio ergonomici per lavorare meglio senza ammalarsi per lo stress o il troppo lavoro.

 

Il segreto è proprio questo, sì allora al ritorno in ufficio, ma in ambienti idonei a lavorare stimolati e apprezzati così da poter aumentare l’efficienza per avere, magari , più tempo libero per sé o per la propria famiglia.

 

Sono in molti, ormai, ad aver capito che la produttività aumenta all’aumentare del comfort e dell’attenzione alla persona e non aumentando le ore di straordinario.

 

Detto questo LINEKIT ha fatto la sua parte di specialista dell’arredo ufficio, così, per venire incontro alle esigenze di tutti i lavoratori, sia i desiderosi del rientro in ufficio che lamentano l’assenza di relazioni, che i sostenitori dello Smart working che hanno provato un senso di libertà e ora temono il ritorno e lo stress di una vita frenetica. 

 

Abbiamo progettato arredi per l’ufficio in casa confortevoli e rispettosi del benessere, perché:
ovunque sia il tuo ufficio noi possiamo renderlo un posto migliore.

Abbiamo progettato e produciamo oggi, in grandi quantità, visto le richieste, mobili per ufficio per l’arredo in casa:
scrivanie per computer, cassettiere, armadi per l’archiviazione e sedie ergonomiche.

 



Insomma l’arredo specifico studiato per il telelavoro è LineKit!!!

 

Oggi molti di noi per scelta o per “forza” devono crearsi un ufficio in casa.

Quando scegli la scrivania, hai 2 cose importanti a cui fare attenzione:

1 Design e finiture che si integrino con l’arredo esistente in casa;
2 La scrivania e la sedia per ufficio devono essere ergonomiche per assicurati comfort e benessere.

 

Il telelavoro o come viene chiamato (impropriamente) da tutti Smart working è un argomento di grande attualità.

A livello di politiche del lavoro ci sono diverse discussioni e confronti con le parti interessate, mentre per molte aziende è un momento di riflessione prima di delineare un futuro ormai alle porte.

 

Certo è che ha rappresentato per molti un cambiamento radicale del modo di lavorare e, riguardo a quello che succederà, molti analisti sono concordi nel ritenere che in diversi settori sia di servizi che produttivi, diventerà una modalità di lavoro definitiva.

Sono sempre più frequenti gli articoli sui vari quotidiani online che trattano la questione Smart working da diversi punti di vista.

Quasi sempre per cercare di aiutare le persone, attraverso consigli e suggerimenti, ad essere efficienti e produttive come quando lavoravano dall’ufficio.

 

Report, nota trasmissione televisiva di Rai 3, ha dedicato una puntata al telelavoro dal titolo “SMART WORK IN PROGRESS”. Link al servizio.

Una parte del servizio si occupa dei furbetti che approfittano dell’assenza di un controllo diretto per fare solo in parte il proprio lavoro.  Io sono dell’idea che chi cerca di approfittarsi di una situazione non lo fa solo tra le mura del proprio appartamento ma anche all’interno di un ufficio.

Comunque non è questo aspetto che mi preme trattare in questo post.

Noi siamo specialisti nella progettazione e produzione di scrivanie e gli aspetti sociali legati alla serietà lavorativa non sono di nostra competenza.

 

Infatti, da produttore di scrivanie e di arredo ufficio professionale attento all’evoluzione del mondo del lavoro e dei bisogni delle persone che ogni giorno si dedicano alla propria attività, insieme ai miei collaboratori ho iniziato a progettare soluzioni adatte a luoghi alternativi all’ufficio come possono esserlo una stanza o uno spazio del proprio appartamento.

Produciamo scrivanie e tutti gli arredi utili per lavorare al meglio all’interno di un ufficio, abbiamo creato linee per manager, imprenditori e liberi professionisti oltre che per tutti i settori operativi e di accoglienza.

Grazie al nostro know how aziendale siamo stati in grado di progettare arredi professionali adatti ad ogni casa. 


Perché non è la cosa più importante il luogo in cui lavori, mentre è fondamentale la qualità che riesci a mettere in quello che fai grazie anche al comfort che hai ricreato nel luogo in cui ti trovi.

Che tu sia il capo o un dipendente se ora il tuo ufficio è nella tua casa noi ti aiuteremo ad arredarlo al meglio.

Forse non sai che diverse aziende hanno beneficiato dell’aumento di produttività di alcuni settori che si sono trovati in Smart working: dipendenti più sereni e gratificati dalla possibilità di gestire in modo più autonomo il proprio tempo oltre che felici della fiducia data.

Inoltre sono stati fatti diversi servizi giornalistici sia televisivi che sui quotidiani riguardo ai liberi professionisti che si sono recati nelle location più disparate per svolgere il loro lavoro.

Chi è che non ha fantasticato di fare la valigia e raggiungere a prezzi scontatissimi un’isola esotica o essere ospitato gratuitamente in un piccolo borgo per trascorrere alcuni mesi lavorando ma sentendosi ogni giorno come in vacanza?

Ovunque sia ora il tuo ufficio, l’unica cosa di cui ti devi preoccupare è avere una linea internet veloce al resto ci pensiamo noi con l’offerta di scrivanie per arredare al meglio il tuo Home Office.


La nostra mission aziendale, il nostro mantra come mi piace chiamarlo, è la risposta ai problemi del nuovo popolo degli Smartworker:

Progettare il miglior posto  in cui lavorare da casa,  in un mix perfetto di design, benessere e produttività.

DESIGN: Durante la progettazione abbiamo puntato molto sull’estetica e sulla qualità dei materiali sapendo quanto tutti tengono alla propria casa.
Per questo il design del prodotto ha giocato un ruolo fondamentale.

BENESSERE: A proposito di benessere, il periodo che abbiamo vissuto ci ha fatto riconsiderare tutto quello che è salute e benessere intesi come avere cura di se stessi migliorare la propria vita, sia sul lavoro che nella vita privata.

PRODUTTIVITA‘: aumentare la produttività è il chiodo fisso di ogni azienda e di ogni singolo lavoratore, anche il nostro!

Ecco tre consigli per arredare il tuo ufficio da Smart worker senza commettere errori:

1° CONSIGLIO

Fai un elenco preciso di tutte le tue esigenze, e se non sei sicuro di quello che potrebbe servirti perché stai allestendo il tuo primo ufficio sfoglia la nostra utilissima guida on-line sullo Smart working.

Per scaricare la guida clicca qui.

2° CONSIGLIO

Il secondo consiglio riguarda il benessere, l’argomento a me più caro.

Prendi seriamente in considerazione l’acquisto di una scrivania regolabile in altezza elettricamente.  Rappresenta una svolta nel campo del benessere sul luogo di lavoro.


Utilizzarla con regolarità aiuta a combattere l’insorgere di malattie invalidanti.

Per rispondere alle esigenze di benessere di chi ora lavora da casa abbiamo prodotto una scrivania regolabile in altezza dal design moderno: troverai le finiture bianco e cemento davvero di tendenza oltreché le misure 140 x 60 davvero comode e adatte al tuo appartamento.

L’oggetto che racchiude in sé tutte queste qualità e renderà il tuo lavoro più agile e la tua casa più bella è Happydesk. 

 

3° CONSIGLIO

Il terzo consiglio è quello di allestire una postazione di lavoro professionale anche se hai poco spazio.

Sono molti gli appartamenti che non sono stati pensati per avere un ufficio o un ambiente adeguato per lavorarci tutti i giorni in modo comodo ed efficiente.

Potrai davvero lavorare da casa come fossi in ufficio.

Puoi trovare la soluzione adatta a te sul nostro catalogo di arredi specifici per lo Smartworking.

Per scaricare il catalogo clicca qui.

 

NOVITA’:

Tra pochi giorni nel catalogo SWO troverai una grande novità:

I POCKET OFFICE

1 ET DESK
2 COMPACT DESK-
3 SMALLDESK

I POCKET OFFICE SCRIVANIE PER:

“POSTI DI LAVORO COMODI PER L’UFFICIO IN PICCOLI SPAZI”

 

NEWS: non solo le automobili, anche la scrivania per ufficio del futuro sarà elettrica.

 

Te lo dice Linekit lo specialista della scrivania.

Ecco perché ne siamo fermamente convinti.

 

Se sei un imprenditore un manager, un libero professionista o un responsabile acquisti e stai per acquistare nuove scrivanie per ufficio per i tuoi collaboratori o per te, devi assolutamente valutare l’acquisto di scrivanie regolabili.

 

Sono sicuro di quanto scritto nel titolo e cioè che l’acquisto di scrivanie regolabili crescerà a breve ed in modo esponenziale in tutta Italia.

 

Su questo sono disposto a scommetterci qualsiasi cosa.


Ti assicuro che, se leggerai questo post fino alla fine, ne sarai convinto anche tu.

 

up-and-down

 

Chiariamo subito che in termini di investimento il costo di una scrivania elettrica è di molto superiore rispetto ad una scrivania fissa.

 

Credo non ci sia bisogno di spiegare neppure i motivi, visto che parliamo, nel caso di scrivanie regolabili, di tavoli motorizzati.

 

Il maggior costo è sicuramente un aspetto negativo per un’azienda ma se guardiamo l’aspetto più emotivo il gioco potrebbe realmente valere la candela.

 

Se sei un manager che non guarda solo ai numeri, o meglio, se sei un manager che pensa che i numeri, quelli positivi,  siano ottenuti anche mediante l’attenzione al proprio team, forse questa teoria potrebbe interessarti.

 

Infatti, dotando la tua azienda di scrivanie elevabili, dimostreresti una grande sensibilità verso i tuoi collaboratori offrendogli un prodotto che migliorerà il loro stato fisico.


Parliamo quindi di salute e benessere dei lavoratori argomenti importanti che, troppo spesso, vengono trascurati dalle direzioni aziendali.

Occuparsi della salute dei propri collaboratori è da veri leader, ma la realtà è che non è un requisito che hanno tutti i capi d’azienda.

Se lo farai, il tuo dipendente ti ricambierà parlando bene di te e migliorerà anche le sue performance lavorative.

 

smart-working

 

Ma torniamo a parlare del prodotto.

 

Le scrivanie elevabili, oltre che elettriche, possono essere anche scrivanie regolabili con movimento meccanico o a gas.

 

Per capire che non c’è partita basta leggere i dati forniti da CSIL (Centro studi industria leggera).

 

Eccoli:
Consumi in percentuale di scrivanie elevabili per tipologia di meccanismo, anno 2020:
Scrivanie regolabili in altezza elettricamente 84%
Scrivanie regolabili con movimento meccanico 8%
Scrivanie regolabili a gas 8%.

 

Con questi dati possiamo affermare che la scrivania regolabile deve essere elettrica, punto!

 

Ora ti spiego perché sono sicuro che le scrivanie elettriche regolabili in altezza saranno la tendenza in ufficio nel prossimo futuro.

 

Noi Italiani su alcune cose sappiamo leggere le tendenze prima di qualsiasi altro, pensiamo ad esempio al design. 


Ma su tante altre cose,  siamo purtroppo arretrati.

 

Sul design siamo all’avanguardia, ma non possiamo dire la stessa cosa  per quanto riguarda l’attenzione al benessere di chi lavora in ufficio.

 

Non fraintendermi, non sto parlando di te, parlo in generale.

 

Alcuni dati su chi utilizza le scrivanie regolabili elettricamente nel mondo:
In Germania la crescita annua di acquisti di scrivanie elettriche è del 25%.
Google e Facebook utilizzano per i propri collaboratori scrivanie elevabili.
Tutte i grandi produttori americani propongono modelli di tavoli regolabili.
In Svezia e nei paesi Scandinavi, più dell’80% delle vendite riguardano scrivanie elettriche.
Per fare un confronto, in Italia siamo al di sotto del 10%.

 

E’ evidente che siamo in netto ritardo, ma come sappiamo per esperienza, nel tempo i gap si riducono.

 

Vediamo anche noi come si sta muovendo il mercato.

 

Le richieste di informazioni aumentano di giorno in giorno.


Certo ancora oggi il prezzo sorprende ed è un serio deterrente.

 

In questa fase le richieste arrivano per la maggior parte da grandi aziende compreso multinazionali oppure da lavoratori autonomi o dipendenti che hanno capito il vantaggio di lavorare in piedi parte della giornata.

 

 

Come è noto a tutti coloro che fanno impresa e sei stai leggendo questo post sei sicuramente uno di noi, quando compriamo qualcosa ci aspettiamo di ricevere un bene di un valore tale che giustifichi la spesa.

 

Oggi ancora la massa di imprenditori e manager non ha chiaro i vantaggi che avrà acquistando scrivanie elevabili.

 

Non appena ciò sarà chiaro, a quel punto il prodotto non sembrerà più caro e si assisterà al passaggio dalla fase odierna di studio del prodotto ad un boom di acquisti.


Quando inizieranno le vendite poi ci sarà l’effetto domino negli acquisti.


Ti assicuro che non manca molto tempo.

 

Negli ultimi tempi moltissimi giornali come La Repubblica, Il Giornale, Donna Moderna, Il mondo di Quark hanno parlato dei benefici di lavorare anche in piedi.

 

Una volta che l’informazione genererà una nuova cultura del modo di trascorrere la giornata in ufficio, a quel punto molte aziende acquisteranno le scrivanie regolabili in altezza elettricamente.

 

Questa è la mia previsione.
Visto il quadro il risultato è quasi scontato.

 

Bene se tu vuoi correre e bruciare le tappe, scopri maggiori info sui vantaggi di lavorare parte della giornata in piedi, cosa che potrai fare esclusivamente se ti doterai di una scrivania regolabile.

 

Vai alla pagina e scopri i reali vantaggi di lavorare parte della giornata in piedi!

Theme Settings